Pylon

Höchst, Austria | luglio 2018

Blum ha registrato un incremento del fatturato di 50 milioni di Euro nell’esercizio finanziario 2017/2018

L'azienda austriaca produttrice di accessori per mobili con un fatturato nuovamente in crescita

Prodotti e servizi che si orientano con coerenza alle necessità dei mobilieri, presenza sui mercati internazionali, investimenti coerenti in tutto il mondo e la grande flessibilità dei collaboratori hanno portato al Gruppo Blum un aumento del fatturato pari al 2,8% per l’esercizio finanziario 2017/2018. Al netto degli effetti negativi della valuta, la crescita è pari al 5%.

 

Il produttore di accessori per mobili Blum ha chiuso l'esercizio 2017/2018 il 30 giugno, con un aumento di fatturato del 2,8 % rispetto all’anno precedente, per un totale di 1.839,42 milioni di euro. Al netto degli effetti negativi della valuta la crescita è pari al 5%. Blum ha realizzato il 48% del suo fatturato nell’area UE e il 15% negli USA. Lo specialista degli accessori per mobili oggi fornisce oltre 120 paesi in tutto il mondo, ed è attivo a livello internazionale con 30 filiali e rappresentanze. La consegna alla terza generazione è prevista al 1° luglio 2019.

 

Un successo basato sui collaboratori

"Il forte impegno della nostra squadra di collaboratori in tutto il mondo e la straordinaria collaborazione di tutti i reparti e tutte le organizzazioni costituiscono un fattore di successo molto importante per la nostra azienda", con queste parole, l'Amministratore delegato Gerhard E. Blum sottolinea l'importanza dei collaboratori. Nell'esercizio passato hanno lavorato presso l'azienda produttrice di accessori per mobili, in media 7509 persone in tutto il mondo, che corrispondono a un aumento di 368 collaboratori rispetto all'esercizio precedente. Il 1° settembre di quest'anno 94 nuovi apprendisti, tra cui 15 ragazze, hanno iniziato la formazione tecnica in Austria. A partire dall’autunno, Blum forma nel Gruppo 361 apprendisti, di cui 19 presso Blum USA.

 

Sviluppi dei mercati diversificati

In Europa Occidentale, nell’esercizio 2017/2018, la maggior parte dei mercati ha fatto segnare un incremento. Vogliamo sottolineare la costante ripresa dei mercati dell’Europa del Sud. Anche nell’Europa Orientale lo sviluppo positivo dello scorso anno è proseguito. Siamo stati molto soddisfatti del forte slancio del mercato russo. In America, nell’area del Pacifico e in Asia negli ultimi dodici mesi, l’euro forte ha avuto ripercussioni negative sullo sviluppo del fatturato. In Nordamerica e in Sudamerica questo ha provocato un calo del fatturato, sebbene le cifre nelle rispettive valute nazionali siano in crescita. In Asia, soprattutto in India, in Cina e nel Sud-Est asiatico, la crescita è continuata nonostante gli effetti negativi della valuta.

 

Investimenti regionali e internazionali

Nel Vorarlberg è stato ultimato il primo stabilimento produttivo del nuovo centro di stampaggio a Dornbirn – lo stabilimento 8 – e il trasloco è iniziato già prima della chiusura estiva aziendale. Contemporaneamente verrà messo in funzione il magazzino verticale con 11.600 posti di stoccaggio. Il secondo stabilimento produttivo del centro sarà pronto nel mese di aprile 2019. Il nuovo edificio dedicato all’amministrazione nello stabilimento 2 a Höchst sarà pronto tra settembre e dicembre di quest’anno. Una quota significativa degli investimenti viene utilizzata per migliorare le sedi di Blum in tutto il mondo. Ad esempio in Polonia è stato messo in funzione un nuovo magazzino verticale e in Slovacchia è stato inaugurato uno showroom. In Portogallo l’ampliamento degli spazi amministrativi e del magazzino sarà ultimato entro il mese di settembre 2018. L'intero importo degli investimenti del gruppo Blum nell'esercizio 2017/2018 ammonta a 216 milioni di euro.

 

Responsabilità nei confronti dell’ambiente e delle risorse

Per Blum una condotta rispettosa dell'ambiente e delle risorse è di fondamentale importanza. Per questo lo specialista di accessori per mobili da decenni investe nell’ecologia. Dall’inizio del 2018 Blum acquista la fornitura elettrica per le sue sedi austriache proveniente al 100 % da centrali idroelettriche certificate. Grazie a questo provvedimento l’azienda produttrice di accessori per mobili abbasserà di oltre un terzo le sue emissioni di CO2 in Austria. Blum è attiva insieme ad altre aziende del territorio in tre reti ambientali: Klimaneutralitätsbündnis 2025 (Alleanza per la neutralità climatica 2025), Energieeffizienznetzwerk (Rete per l’efficienza energetica) e la rete Wirtschaft MOBIL (Economia della mobilità). Per i viaggi di lavoro a livello locale sono a disposizione dei collaboratori 13 auto elettriche. Blum è uno dei principali datori di lavoro della regione, per questo tiene sotto controllo anche la mobilità dei suoi collaboratori. Le iniziative ecologiche, come ad esempio la gara ciclistica del Vorarlberg “Radius”, vengono sostenute attivamente dall’azienda.

 

Pacchetto di servizi personalizzato: Prodotti e servizi

Per Blum Eurocucina di Milano, una fiera del mobile molto importante a livello internazionale, rappresenta un’occasione fondamentale per comprendere come vengono recepiti i suoi prodotti dai mobilieri. Quest’anno i clienti hanno trovato presso gli stand della fiera molti nuovi prodotti che Blum ha presentato in precedenza alla fiera leader del settore interzum di Colonia. Tra questi Expando T, il sistema di fissaggio unico per frontali sottili in materiali non convenzionali, per idee di design completamente nuove nel settore dei mobili, e la nuova anta a ribalta Aventos HK top. Tra i sistemi box trovano impiego le versatili possibilità di differenziazione. La tendenza dei mobili senza maniglia continua a essere molto forte. Per questo Blum ha sviluppato quattro diverse tecnologie del movimento, su base elettrica o meccanica. Tutti i sistemi di movimento sono messi a punto in modo ottimale per l’applicazione corrispondente. Questa offerta di servizi è stata notevolmente ampliata lo scorso anno, e rappresenta, accanto ai prodotti, una componente molto importante dell’offerta di Blum.

 

Cambiamenti nell’organizzazione aziendale

La consegna nelle mani della terza generazione della Julius Blum GmbH viene avviata nel corrente esercizio. Gli Amministratori Delegati Gerhard E. Blum, Philipp Blum e Martin Blum a partire dal 1° luglio 2018 sono alla guida dell’azienda insieme ai collaboratori di lunga data Urs Bolter (Amministratore delegato Blum International Consulting) e Gerhard Humpeler (Direttore finanziario). La direzione e i membri del gruppo dirigenti assumeranno in base a fasi predefinite la responsabilità delle aree di competenza di Gerhard E. Blum con l’inizio dell’esercizio 2018/2019. Gerhard E. Blum in seguito al passaggio di consegne previsto per il 1.7.2019 assumerà insieme al fratello Herbert la direzione della holding del Gruppo Blum.

 

Previsioni per l'esercizio 2018/2019

“Il nuovo anno è stato pianificato con pacato ottimismo. L’ulteriore sviluppo economico è messo in dubbio da alcuni punti interrogativi e incertezze. Da una parte in Europa gli sviluppi della Brexit continuano a non essere chiari, così come la direzione in cui l’UE dovrà muoversi. Dall’altra parte osserviamo con grande preoccupazione la crescita degli interessi nazionali, come ad esempio la reciproca imposizione di dazi doganali, così come l’escalation di sanzioni economiche”, con queste parole Gerhard E. Blum formula un’attenta analisi del nuovo esercizio.

 

Cifre, dati, fatti al 30.6.2018

Fatturato mondiale: 1.839,42 milioni di euro (+ 2,8 % rispetto all’esercizio precedente)
Distribuzione del fatturato: UE 48 %, USA 15%, altri mercati 37 %
Collaboratori a livello mondiale (al 30. 6. 2018): 7611 collaboratori (+ 324 rispetto all’esercizio precedente)
Collaboratori nel Vorarlberg (al 30. 6. 2018): 5769 collaboratori (+ 239 rispetto all’esercizio precedente)
Apprendisti (da settembre 2018) nel gruppo: Dal 1° settembre 2018 94 nuovi apprendisti da Blum nel Vorarlberg, di cui 15 ragazze, e 6 “novellini” da Blum USA
Investimenti: 216 milioni di euro (di cui 182,5 milioni di euro nel Vorarlberg)

 

 

Dal 1° luglio 2018 costituiscono la direzione aziendale di Blum (da destra): i tre Amministratori Delegati Martin Blum, Philipp Blum e Gerhard E. Blum con Gerhard Humpeler e Urs Bolter

Il nuovo centro di stampaggio, il futuro stabilimento 8 di Blum a Dornbirn: la prima tappa costruttiva è stata ultimata già a luglio, la seconda seguirà nel mese di aprile 2019

Con soluzioni di accessori innovative in tutti i tre gruppi di prodotti (ante a ribalta standard, cerniere, cassettoni) Blum supporta la realizzazione di mobili moderni, con una libertà ancora più grande per la differenziazione, la personalizzazione e i vantaggi pratici.

Partner di riferimento
Julius Blum GmbH

Head of Marketing Corporate Communications

Julius Blum GmbH

Werk 2

Frau Yvonne Schrott-Greußing

Industriestrasse 1

6973 HÖCHST

Area download
Pylon


Asia
Europe
Oceania

Condividi pagina